martedì 16 settembre 2014

Trail delle Foreste di Badia a Prataglia, 14.09.2014

Questo non è solo il racconto di una giornata di gara, ma di un momento importante della mia vita.

Luna Sandals Leadville Pacer


Era il 13 settembre del 2009, ed ero a Badia a Prataglia, per non-partecipare a questa gara: per tutta l'estate avevo sofferto di dolori durante la corsa, che scoprii essere causati dai menischi, che il dottore ortopedico che mi visitò, mi disse, mi sarebbero stati tolti, massimo un anno, se avessi continuato a correre.. e così addio corsa!
Ma io non mi arresi, ed analizzai il problema, trovando una soluzione nell'imparare a correre in maniera naturale, iniziando ad usare le Fivefingers. E così, migliorando lo stile, sviluppando il mio gesto della corsa, ho aggirato il problema , e oggi posso continuare a correre, a divertirmi, e presentarmi sulla linea di partenza di questa gara, indossando un paio di Luna Sandals Leadville Pacer, una variante di quella calzature, le Huaraches, che sono indossate dai Tarahumara, i più grandi corridori del mondo.
Già la settimana prima le avevo indossate ad una gara trail, ma oggi la situazione era un po diversa, un po più difficile, poiché durante la settimana aveva piovuto, e sul percorso abbiamo trovato fango, e rocce bagnate, poiché il percorso, sempre sotto bosco, non ha avuto il tempo di asciugarsi . Un percorso anche duro, che inizia subito salendo, su antiche strade romane, dissestate dall'erodere del tempo, con tratti in discesa divertenti, per poi diventare anche “terrificanti”, quando, dopo il primo ristoro, verso il decimo km, abbiamo percorso la discesa della Lama, molto antipatica, persino per chi aveva le scarpe... e quanti ne ho superati!
La seconda salita è stata dura, sempre camminata, all'ombra, ho iniziato anche a soffrire un po per il freddo, non potendo correre; sono arrivato un po stanco al terzo ristoro, situato proprio sulla cima, poco primo dell'inizio della seconda lunga finale discesa, molto corribile, dove ho potuto finalmente allungare il passo, riprendendo temperatura, superando la difficoltà provata poco prima.
E così sono arrivato contento alla fine di questi 25km, con 1600mt di Dislivello positivo, in 3h18m.
Al traguardo ho trovato i miei amici che mi aspettavano con una birra, è stata una deliziosa sopresa.

Ho incontrato anche un altro “barefoot runner” che mi si è avvicinato, indossava anche lui un paio di Luna Sandals, chiedendomi come mi ci sono trovato, che lui ancora ne se l'era sentita di usarle nel trail. “Bene”, gli ho detto. E mi tornano in mente le parole di un altro concorrente, che dopo il primo tratto di discesa, quello che arrivava al primo ristoro, mi aveva detto “Uno spettacolo vederti correre!”. I Luna Sandals mi hanno ulteriormente migliorato la vita di corridore, sento di correrci ancora meglio, sicuro e allo stesso tempo libero.  







Luna Sandals Leadville Pacer



martedì 26 agosto 2014

Tenda FERRINO SINTESI 2

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • PESO MIN (Kg)1,4 kg
  • PESO MAX (Kg)1,6 kg
  • VOLUME (m3)1.1 m3
  • DIMENSIONI (cm)16x35 cm

TESSUTO • Monocamera in poliestere Ripstop 50D 3000 mm trattato FR con in interno zanzariera trattato FR. • Pavimento in poliestere impermeabile 3000 mm trattato FR. • Cuciture nastrate nel doppio tetto e nel pavimento 
STRUTTURA • Paleria esterna • 1 Palo in duralluminio precollegato per facilitare il montaggio • Picchetti in alluminio “Exagon” 
INGRESSO E AERAZIONE • Abside • Porta in zanzariera • Cuffie di ventilazione 
ACCESSORI • Regolazione tiranti F.A. • Tasche interne porta oggetti • Gancio porta lampada • Sacca custodia • Kit di riparazione



Questa è la mia prima tenda, spero possa essere utile quanto scrivo. Perdonate la mia ignoranza riguardo termini tecnici...


Ferrino Sintesi 2

Ferrino Sintesi 2


Comprata perchè partivo per le ferie in modalità fastpacking e cercavo una tenda da poter mettere nello zaino che fosse leggera e poco ingombrante, stavo per prendere una CAMP Minima SL2in, più leggera di 400gr (che in uno zaino di 40L con carico sui 10kg, possono fare la differenza, a fine giornata, dopo aver corricchiato 40km..), ma poi, considerando l'abitabilità, mi son diretto verso la Sintesi, che permetteva di stare all'interno seduti, uno di fronte all'altro, con una bella "camera" anti insetti con ampia apertura, e uno spazio esterno a questa coperto dove poter mettere zaini e altro, ed anche eventualmente accendere il fornellino per riscaldare noodles e fagioli, in quella che si prospettava essere una vacanza sotto la pioggia, nell'isola di Skye. 


E così è stato, e questa cosa si è rivelata molto utile: con un cavo attaccato ad un albero, tenevo la porta d'entrata tesa a modo di veranda. In quello spazio esterno alla camera, poi, in condizioni meteo serene, ho steso poi un telo di sopravvivenza sul terreno e sopra ho potuto dormire in sacco a pelo, godendo così entrambi di ampio spazio, che la camera risulta essere precisa, per due persone, con una che si trova spesso a contatto col telo esterno, cosa non tanto piacevole se piove e all'interno si forma condensa che tende anche a formare goccioline. Non ho esperienza con altre tende, ma mi sembra che questo problema della condensa sia abbastanza accentuato. Ho limitato il disagio notturno mettendo il tappetino rialzato di lato, ad "half pipe", in modo da tenere più alto l'angolo di discesa del telo, così da stare un po più lontano dal corpo.




1° Amiata Trail, 23.08.2014, Abbadia S. Salvatore











mercoledì 20 agosto 2014

Luna Sandals Leadville Pacer



Luna Sandals Leadville Pacer




Il laccio che parte dall'incavo alluce gira sopra il dorso del piede, scende sulla sinistra, entra nella suola , lateralmente al piede, fa un giro su se stesso per andare a passare dietro al tendine di achille e scendere poi laterale al piede nella parte interna da dove risale per andare a legarsi di nuovo su se stesso, gradie alla fibbia. Si può quindi regolare la tenuta del laccio. C'è poi un altro laccio, collegato al primo, regolabile tramite chiusura a velcro, che stringe sul collo del piede. Una volta tirato il laccio dai vari passaggi e regolata la chiusura, la suola si conforma la piede. Potrei dire che è addirittura comoda! Come si vede dalla traccia delle mie dita lasciata sulla suola: il piede sta fermo, e la suola, flettendosi durante l'appoggio d'avampiede, va a curvarsi sulle dita dei piedi, e quindi rimane quell'alone di pulizia.





Luna Sandals Leadville Pacer

Luna Sandals Leadville Pacer

Luna Sandals Leadville Pacer

Luna Sandals Leadville Pacer















Luna Sandals Leadville Pacer
Luna Sandals Leadville Pacer




.